Bagno moderno

I bagni sono umidi e possono usare molta energia. Questo crea esigenze speciali quando si tratta di cablaggio. Questo articolo ti aiuterà a pianificare il cablaggio elettrico appropriato per coprire l'illuminazione, il flusso d'aria e i dispositivi di sicurezza nel tuo bagno. È necessario prendere in considerazione tutto, dagli apparecchi di illuminazione a tenuta stagna nelle zone di balneazione alla ventilazione efficace delle prese GFCI per la sicurezza.

Illuminazione

Sappiamo tutti che i bagni tendono ad essere una delle stanze più buie della casa.

Per questo motivo, è necessario installare molte luci per fornire un'illuminazione generale sufficiente, ma anche per migliorare aree come specchi, docce, armadi e aree vasca.

Le aree del bagno e della doccia devono avere attrezzature speciali. Gli apparecchi di illuminazione per queste aree sono contrassegnati da due valori: posizione umida e posizione umida. Una zona di balneazione, a volte chiamata "zona doccia", comprende la vasca o la zona doccia stessa e l'area della camera adiacente misurata 3 piedi orizzontalmente dal bordo della vasca o cabina doccia (cioè, misurando direttamente nella stanza) e 8 piedi verticalmente dal bordo della vasca (misurazione verso l'alto). Qualsiasi apparecchio di illuminazione in questa zona deve essere classificato almeno per le posizioni umide. Tuttavia, se l'apparecchio è potenzialmente soggetto a spruzzi dalla doccia, deve essere classificato per le posizioni bagnate.

Quando si tratta di illuminare lo specchio, le luci laterali sono le migliori. L'illuminazione dall'alto, in particolare le luci incassate, lascia il tuo volto in ombra quando ti avvicini allo specchio.

Evidenzia anche quanto i tuoi capelli si stanno assottigliando (non è meglio non saperlo?). Le luci di posizione, come applique o luci verticali, possono essere combinate con luci montate sulla parete sopra lo specchio per un'illuminazione più completa.

Ventilatori di ventilazione

I bagni sono noti per essere umidi, e alcuni non hanno finestre per rimuovere l'umidità e gli odori.

Anche se si dispone di una finestra, una ventola di ventilazione per il bagno è più efficace all'esaurimento di umidità e odori e non si perde tanto calore in inverno. I ventilatori sono richiesti in tutti i nuovi bagni e rimodellamenti. È possibile installare una ventola con un riscaldatore incorporato, ma questo ha requisiti di cablaggio diversi rispetto a una ventola standard senza un riscaldatore (arriveremo al cablaggio in un minuto).

Prese di corrente

Tutte le prese o i contenitori di un bagno devono essere protetti da GFCI. Questo è un dispositivo di sicurezza fondamentale per aiutare a prevenire i rischi di scosse elettriche, una preoccupazione molto reale in un bagno. È possibile fornire la protezione GFCI con un interruttore automatico GFCI o installando una o più prese GFCI sul circuito della presa. Quando si utilizza una singola presa GFCI per la protezione, deve essere cablata per la protezione "posizione multipla" in modo da proteggere tutte le prese a valle sullo stesso circuito.

Circuiti da bagno

Un piano di cablaggio di base per un bagno include un circuito protetto da GFCI da 20 A per le prese e un circuito di illuminazione generale da 15 A per gli interruttori, i corpi illuminanti e la ventola di ventilazione. In alcune aree, l'illuminazione e le prese devono essere su circuiti separati, in modo che se una presa scatta nell'interruttore le luci non si spengono. In altre aree, è possibile installare l'illuminazione, le prese e una ventola di ventilazione standard su un singolo circuito da 20 A, purché il circuito funzioni solo in bagno e in nessun altro ambiente.

Se la ventola ha un riscaldatore incorporato, deve avere un proprio circuito da 20 amp. Questo è chiamato circuito "dedicato" perché serve solo un apparecchio o apparecchio. Lampade di calore, riscaldatori a parete e altri apparecchi di riscaldamento incorporati potrebbero richiedere anche circuiti dedicati.

Scopri i requisiti di cablaggio del bagno nella tua zona contattando il dipartimento di costruzione locale.

Istruzioni Video: Tre consigli pratici per chi deve fare o rifare l'impianto elettrico.

Lasciare Un Commento