kalanchoe (katy fiammeggiante) Chiuda in su dei fiori aprile

Quando fioriscono i fiori

In natura, le piante sono innescate per fiorire da qualsiasi numero di fattori. Potrebbe essere un clima caldo. Potrebbe essere l'inizio della stagione delle piogge. O potrebbe essere la quantità di luce disponibile.

Alcune piante, come la pianta di kalanchoe o la pianta della poinsettia, moltiplicano il tempo di fioritura della quantità di luce solare che ricevono. Quando le ore di luce solare diminuiscono, vengono attivate per fiorire. Queste sono chiamate piante "giorno corto".

Altri, come gli spinaci, si attivano per sbocciare solo dopo che i giorni si estendono per una certa lunghezza. Questi sono chiamati "piante di lunga giornata".

fotoperiodismo

Questo tratto nelle piante è chiamato fotoperiodismo. Significa semplicemente che il ciclo riproduttivo della pianta è sincronizzato con la quantità di luce disponibile.

Il termine "fotoperiodismo" è stato coniato per descrivere la capacità di una pianta di fiorire in risposta ai cambiamenti nel fotoperiodo: le lunghezze relative del giorno e della notte. Poiché i fiori producono semi, la fioritura è fondamentale per il completamento del ciclo vitale della pianta. Sebbene la gente sapesse da molto tempo che le piante come i tulipani fioriscono in primavera e i crisantemi fioriscono in autunno, fino ai primi anni del 1900 non si sapeva molto su cosa effettivamente causasse la fioritura.

A partire dal 1910, Wightman Garner e Henry Allard condussero esperimenti per testare l'effetto della lunghezza del giorno sulla fioritura. Scoprirono che piante come l'orzo fiorivano quando la lunghezza del giorno era più lunga.

Queste piante, che hanno chiamato piante long-day (LDP), fioriscono principalmente in estate con l'aumentare delle giornate. Altri, come la soia, fioriscono quando la lunghezza del giorno è più breve di una certa lunghezza critica. Queste piante a corto giorno (SDP) fioriscono in autunno man mano che i giorni si accorciano. Altri ancora non sono sensibili al fotoperiodo e sono chiamati piante neutrali.

Forzare le fioriture

La maggior parte dei coltivatori domestici non dovrà mai preoccuparsi dei fotoperiodi, ma ci sono alcuni casi in cui è importante. Ad esempio, le stelle di Natale non fioriscono naturalmente intorno a Natale. Invece, sono costretti a sbocciare tenendoli al buio per un certo numero di ore ogni giorno in inverno per ingannarli in fioritura per le vacanze. Lo stesso vale per i kalanchoes: possono essere costretti a sbocciare in qualsiasi momento dell'anno semplicemente tenendoli al buio per 14 ore al giorno. Ecco perché puoi trovare kalanchoe in fiore in qualsiasi momento dell'anno, ma fioriranno solo in autunno o all'inizio della primavera da soli.

Fotoperiodismo e distribuzione delle piante

Il fotoperiodismo è responsabile della distribuzione di molte piante in tutto il mondo. Ad esempio, l'ambrosia (un SDP) non si trova nel Maine settentrionale perché la pianta fiorisce solo quando la lunghezza del giorno è inferiore a 14,5 ore. Nel nord del Maine, i giorni non si riducono a questa lunghezza fino ad agosto. Questo è talmente in ritardo nella stagione di crescita che il primo gelo arriva prima che i semi risultanti siano abbastanza maturi da resistere alle basse temperature, e quindi la specie non può sopravvivere lì. Al contrario, gli spinaci (un LDP) non si trovano nei tropici perché i giorni non sono mai abbastanza lunghi da stimolare il processo di fioritura.

Istruzioni Video: Ad ogni pianta la sua luce.

Lasciare Un Commento